Anteas Calabria torna alla home

“Anteas Catanzaro itinerante! Se l’anziano non va in Anteas, l’Anteas va dall’anziano.

L’Anteas Catanzaro, sempre attenta ai bisogni e al contrasto alla solitudine degli anziani, mette in primo piano quelle persone deboli che rischiano di rimaner ai margini della società, perché malati, senza figli o nipoti, colpiti da problemi di salute o dalla perdita del proprio congiunto.

L’Anteas ogni giorno in maniera indiscreta cerca di captare e intercettare questi disagi e cerca di tirar fuori, ad ognuno di loro, quella grinta nascosta, per poter far fronte quotidianamente alla depressione che li attanaglia.
Sabato 11 maggio, scorso, è stato voluto e organizzato un incontro tra gli anziani del Centro Sociale di Gagliano di Catanzaro con quelli del Centro Sociale di S. Elia nel comune di Pentone, della Presila catanzarese. In collaborazione con alcuni volontari si è risusciti a popolare il Centro sociale di quest’ultimo, e tirar dentro quegli anziani chiusi al proprio uscio o dietro la vetrata di una finestra a guardar fuori.
La serata trascorsa con balli e karaoke è stato un successo, un modo spensierato di condividere le gioie e i momenti di allegria, ma soprattutto quello di poter dare ai più fragili un parola di conforto, di vicinanza e di ascolto.
Una duplice finalità: divertirsi, ma allo stesso tempo raccogliere le istanze di ognuno di loro che Anteas Catanzaro porta con sé, fa tesoro di quello che ha raccolto, e si proietta versa nuovi e prossimi eventi e attività sociali con più spirito e carica di prima. STRV6579